fbpx
GGGG

“Scusa” “Ma di che?” “Non l’hai neanche visto…”

By 26/04/2016 Novembre 14th, 2018 No Comments

Il ragazzo di cui vi citerò le epiche imprese in questo articolo è stato il primo dopo la mia storia più longeva.

L’ennesimo artista. L’ennesimo ciclista. L’ennesimo che sogna un futuro all’estero. L’ennesimo che sogna guardando Juno.

Insomma, l’ennesimo hipster che piaceva tanto a me.

Avevo 20 anni ai tempi, e dopo aver deciso che la mia vagina aveva bisogno di at least un mese di ritiro spirituale ho decretato che era giunta l’ora di farle prendere un po’ d’aria.
Dopo aver chattato con un mio vecchio amico del liceo per un paio di settimane decidiamo di andare a berci un caffè per ricordare i neanche poi così vecchi tempi.
Le chiacchiere senza un momento di respiro, sentir riaffiorare i bei ricordi nei corridoi di scuola, lui così premuroso nel consolarmi per la recente storia finita… Ci congediamo con un abbraccio (più amiconi di così si muore) e la promessa di rivederci a ballare, sabato, nel locale in cui lavora come pr.

Here comes saturday e tutta bella tirata faccio la mia entrata da diva nel locale.

beyonce-2

Lo becco fuori a fumare una stizza, mi faccio offrire da bere, torno a ballare con le mie amiche. Peggio di due calamite ci incontriamo in ogni angolo della discoteca.
Ci guardiamo.
Facciamo finta di non guardarci.
Facciamo finta che il nostro obiettivo a fine serata non sia lo stesso.

All’ennesima occhiata che gli tiro succhiando la cannuccia, peggio ingoiatrice di Cicciolina, mi faccio coraggio e decido di chiedergli un passaggio per tornare a casa.

“Certo, volentieri!”

Mmmmm volentieri, eh? Vecchio volpone!

Balliamo beviamo balliamo beviamo balliamo beviamo, mi accompagna a far pipì come un vero fidanzato d’annata, balliamo beviamo balliamo beviamo.

È giunta l’ora di tornare a casa, usciamo e raggiungiamo la sua auto nel parcheggio ormai vuoto.
Neanche il tempo di chiedergli se potevo accendermi una sigaretta in macchina che mi ritrovo le sue mani sotto la maglietta. Stringe forte, non denota grande esperienza, ma come potevo non essere eccitata? Dopo tanti anni con lo stesso ragazzo era una vera e propria ventata di aria fresca. La visiera del suo cappellino colpisce la mia fronte violentemente ogni volta che mi bacia e così è un secondo tra via il cappellino e via le mutande.

Lo vedo impacciato, capisco di aver più esperienza di lui, così prendo in mano io la situazione (e non solo).
Inizio ma il suo soldatino sembra volersi fare un pisolino.
Mi impegno più che mai ma la situa non sembra migliorare e il suo pene sembra arrendersi agli attacchi di Loubylandia.

Eppure lo vedo godere.

Ma finge o ha disfunzioni erettili?
Ma mi prende per il culo o è troppo sbronzo?
Ma ce la fai o… O così è già duro?

Questi sono i pensieri che mi sono rimbalzati in testa per 4 buoni minuti di sesso orale. Finché nella goduria si è scordato di avvisarmi e mi è venuto sui capelli.

tutti-pazzi-per-mary
Un pene così piccolo non l’avevo mai visto manco quando facevo il bagnetto con il mio migliore amico alle materne.

Ho un espressione visibilmente imbarazzata. Ma mai quanto la sua.
Guardiamo entrambi davanti a noi mentre la condensa sui vetri della macchina viene risucchiata dal riscaldamento a palla.

Cerca di ammazzare il disagio offrendomi una sigaretta.
Usciamo e l’accendiamo.
Apre il baule, tira fuori un longboard. Mi chiede scusa. Sfreccia via.

Rimango imbambolata come una cogliona. Al freddo. Incazzata. Da sola. Cercando di togliermi lo sperma dai capelli prima che congeli e diventi una nuovo prodotto miracoloso per le doppie punte.

Torna e gli chiedo spiegazioni per quella sua fuga alla San Francisco.
Piange e cerca rassicurazioni. Non vuole che la nostra relazione finisca per colpa delle dimensioni del suo birillo.

Arriviamo sotto casa. Gli dico che gli voglio bene.

“Mi stai frienzonando un’altra volta?“
“Non siamo mai stati niente di più“

Scendo dalla macchina sapendo di aver rinunciato per sempre ad un bravissimo ragazzo, con un grande cuore, ma un piccolo pene.

Exclamation Triangle Check code