Tra storia e arte: i migliori tatuatori di Bologna - Parte Prima | UGO

Tra storia e arte: i migliori tatuatori di Bologna – Parte Prima

Arte e cultura: il tatuaggio è da parecchi decenni parte della vita di molti, con i significati più disparati. Bologna, città che ha dato i natali italiani a ben due sottoculture, quella punk e quella rap, non poteva che avere una mappa fittissima di studio di tatuaggi di altissimo livello, spesso legati a personaggi delle scene musicali della città. Con la City Guide di UGO vi portiamo a scoprire quali siano i migliori.

 

Art Tattoo Studio di Marco Pisa

Non potevamo iniziare questa guida se non con il pilastro del tatuaggio bolognese: Marco Pisa, che è aperto ormai da quasi 40 anni nel suo storico studio di Via Solferino, luogo che negli anni si è trasformato in una sorta di museo dell’arte del tattoo con decine e decine di quadri appesi pieni di schizzi e disegni storici.

Lo stile di Marco Pisa è tra i più classici dei classici, ma è ovviamente aperto a tutte le proposte che gli volete portare.

 

Old Bones Tattoo

Potevamo non parlare dello studio più centrale di tutti? Old Bones trova casa nel pieno centro di Bologna, a metà di via Indipendenza, ed è forse quello con più resident di tutti, uno più bravo dell’altro ovviamente.

Old Bones Tattoo ©Elena Virginia MagriOld Bones Tattoo ©Elena Virginia Magri

Qui potete trovare figure storiche del punk bolognese come Erny, dallo stile tradizionale, e Ancè, caratterizzato da uno stile unico e tendente al mondo dell’horror, Claudio e le sue raffigurazioni creepy, Fungo che vi tenterà con i suoi diavoletti e la sua iconografia medievale e insieme a loro anche le coloratissime ranocchie di Jack Quadri e l’old school di Elena. 

Da Old Bones non manca anche la possibilità di farsi qualche piercing o dermal da Kos e Vale.

Black Panda Tattoo Studio

Altro luogo centrale per tanti punk bolognesi è il Black Panda Tattoo Studio di Martino in via Zampieri, appena fuori dalla stazione centrale e in zona Bolognina, da sempre casa di tante controculture: non poteva esserci luogo migliore per questo studio.

Black PandaBlack Panda

Martino è un altro pilastro del tatuaggio per la scena musicale bolognese, in particolare per straight edge e skinhead, proprio in virtù di questo il suo stile rimane molto ancorato a quello classico e all’iconografia musicale di quella scena.


Martno del Black Panda
Martino del Black Panda

Il Black Panda ha anche due resident guest che sono Victoria, old school dall’animo pulp, e Stefano, specializzato in tribali.

Sorry Mom Tattoo

Se nei due studi precedenti si respira punk da ogni linea di inchiostro, da Sorry Mom sono il rap e le discipline dell’hip hop a emergere. 

Sorry Mom Tattoo ©Ivo Pisanti

 

Nella loro sede di via San Petronio Vecchio, dietro la storica sede del DAMS, infatti, oltre a farvi tatuare da dei veri professionisti, potete fare incetta di bombolette e marker per le vostre opere di strada. Non solo, da Sorry Mom infatti trovate anche un vasto assortimento di streetwear per tutti i gusti. Insomma fare un giro da Sorry Mom diventa più un’esperienza che un semplice walk in.

Sorry Mom Tattoo Studio Sorry Mom Tattoo Studio ©Ivo Pisanti

In conclusione, come dicevamo all’inizio dell’articolo, l’ambiente del tatuaggio bolognese è in fervente e continuo sviluppo: con così tanti studi sicuramente qualcuno è rimasto fuori da questa lista, e proprio per questo potrebbe esserci un secondo episodio. Seguiteci in una nuova guida per scoprirlo!

#tattoo

Load More